Estudiar italiano | Italia | Toscana | Siena
    Ruso Japonés Holandés Español Francés Alemán Inglés Italiano
  Iniciar sesión
     
Italia | Toscana | Siena
 Estudia a Siena   Home   Quiénes somos   Contacto   Programa   Cursos   Alojamiento   Precios   Inscripción   Comentarios   Entrevistas   Pdf  
 
  Entrevistas (38)  
 
 

“Me tomó mucho tiempo crecer” dice Tim, mientras nos regala una de sus maravillosas carcajadas. Es precisamente ese espíritu de niño, genialidad y sentido del humor lo que hace a este hombre tan especial. Escritor, conferencista y consultor creativo, es por sobre todo nuestro gran amigo, a quien conocemos desde hace muchos años pero que siempre nos sorprende como si lo viéramos por primera vez.  

 

 

If you have to talk about yourself, how would you start?
- I don’t know. Maybe by saying that it took me a long time to grow up! [laughing] I think there are people who are grown-ups and there are people who are still growing up, and I don’t want to be a grown-up.
Can you tell me about your job and the concept of Mindcamp?
- My job is to help people discover the gaps that help them go further, in terms of creativity. You can get stuck where you are, or you can enlarge your world beyond that.  Mind Camp is a conference where you can take seminars and classes that teach creativity, innovation and leadership skills. I also write books. I’ve written two. The first is called Think Better. The second one, Never Be Closing, is about how to apply creative problem-solving to the selling situation.
You work in Toronto?
- I live in Toronto, but almost all my work is outside Toronto. I travel a lot. During the winter we move to Forth Myers, Florida, which isn’t too far from Miami but much more quiet. But it doesn’t matter where I live, as long as I have an airport and the Internet. And my wife Franca.
Who's also our student and a friend. We can tell that you’re very much in love.                                                                                  - Totally, we’ve been together for 30 years. We have four children, only one of them together. I have two girls from a previous marriage, Franca has a son from another marriage as well. Now all of the kids are really close friends. To see them truly loving each other’s company is one of the happiest experiences for me as a parent. 

Let’s talk about Italy. This is your first time in the school as a student, but you’re an old friend of Saena Iulia.                        - Yes. Every year we come to a creativity convention in Italy called CREA, and Franca comes to Saena Iulia a week before or after this convention. I have come here for two or three years while my wife take lessons, just to have lunch, an aperitivo or to hang out. But one day I thought, “I’ll be 69. I better learn Italian soon!” [laughing] I have a dear friend in Milano, Matteo, and we call his brand of English “Mattinglish,” because he speaks English to everybody and he doesn’t care if he makes mistakes. He has this wonderful and fearless attitude and he communicates. And I’ve learned a lot from him. 

He’s the reason why you decided to learn Italian now?
- Yes, one of the reasons. When it comes to the English language, I use it pretty well because I speak and write for living. So when it comes to learning another language, you usually think, "Oh my God, I’m speaking in baby sentences. I’m thinking something way beyond what I can express.” For me, that’s always been a big barrier. But Matteo, with his Mattinglish, has taught me that if you want to make some progress, better not have that attitude! You have to try, make mistakes, keep going. Matteo and I always speak English together. But that’s stupid. Why shouldn’t I learn Italian so we can speak in his birth language also?
That makes a lot of sense                                                                                                                                                                                    - Also, Italian is certainly a beautiful language. It sounds beautiful. It isn’t very useful for me, from a practical point of view. If you like opera it may be helpful, although I can never understand the words in opera, even if they’re singing in English. But at least I can read the title! 
But why does it  always has to be useful? Sometimes you can learn a language just for the pleasure of it.
- I totally agree! 
How has the experience as a student been? 
- One of the things I do for a living is teach and coach adults. Teaching adults is different from teaching children, clearly, and there are methodologies and approaches that work better for adults. In my time here as a student, I noticed that here at Saena Iulia you really understand adult learning. That’s hugely important.
Now you’re in the opposite side.
- Yes, exactly, and I appreciate it a lot. Sometimes, I think the reason people like to be lectured at is that you can be very lazy [laughing]. You sit there and listen, but you don’t get much out of it, other than the satisfaction of sitting in a chair. The simple act of changing your position while you are learning helps you change your mind. At Saena Iulia, we go on field trips, we even have a cooking lesson (in Italian of course)! It’s not just a cognitive experience, but an emotional one. We know from psychological studies that if you give somebody an emotional experience they will remember the information attached to that experience. You can test this out by examining your own memory. You remember things that had an emotional impact far better than those that didn’t.
Did you have this emotional experience here at School?
- I don’t know about you, but the last time that I hugged my teacher in the morning, was a long time ago! In fact, it was never! [laughing] So, yes, there’s an emotional experience for sure, and I love that. I feel like I’m learning more and makes me wanna learn even more.
Will you come back for more of these experiences?
- I want to, not just because I want to learn Italian, but because of the experience itself.  My head hurts a little bit. It’s been difficult for me because when you learn a new language you’re out of context. But the teachers and coaches here give you the tools to help you create context. And through that you begin to understand and eventually make sense of the new words, the new structures, the new language! So yes I will come back. In fact, I made myself three promises: One, arrange Skype lessons for a year while I am away from Siena. Two, find ways to integrate the learning in addition to that, so it will not disappear. And three, to come back and continue my learning. In fact, I can’t wait.
We’ll be waiting for you! Thanks Tim.
- You’re welcome, see you soon.

 
 

Se dovessi parlare di te, da dove cominceresti?
- Non lo so … dicendo che ci ho messo troppo tempo per crescere. [ridendo] Penso che ci sono persone adulte e quelli che stanno ancora crescendo e io non voglio diventare adulto! [ride]
Puoi parlarci del tuo lavoro e del Mind Camp?
- Il mio lavoro è aiutare le persone a scoprire quello che li fa andare avanti, in termini di creatività. Puoi rimanere bloccato o ingrandire il tuo mondo. Mind Camp è una conferenza dove puoi partecipare a seminari e lezioni di creatività e innovazione. Scrivo anche dei libri, ne ho scritti due:Think better (Pensa in modo migliore) e Never been closing (Non chiuderti mai), che parla della creatività nella vendita.
Lavori a Toronto?
- Vivo a Toronto, ma quasi tutto il mio lavoro è fuori Toronto, viaggio molto. Durante l’inverno ci spostiamo a Forth Myers in California, una città vicina a Miami ma molto più tranquilla. Non importa dove abito, sempre che abbia Internet, un aeroporto vicino e mia moglie Franca accanto a me.
Che è anche la nostra studentessa e cara amica. Mi sembra di capire che sei molto innamorato …
- Assolutamente, siamo stati insieme per 30 anni. Abbiamo quattro figli, ma soltanto uno insieme, Io ho due figlie dal mio primo matrimonio e lei ha un altro figlio dal suo primo matrimonio. Adesso, tutti sono amici e una delle cose più belle per me è vederli insieme.
Parliamo un po’ dell’Italia. Questa è la tua prima volta qui come studente, ma sei un vecchio amico dalla Saena Iulia
- Certo. Ogni anno veniamo a questo congresso di creatività in Italia, CREA, e Franca viene a scuola una settimana prima o dopo questo evento. Vengo qui da due o tre anni mentre Franca fa lezione, io vengo soltanto alle attività, pranzo, aperitivo,  per essere insieme a voi. Ma un giorno ho pensato: “Avrò presto 69 anni, devo imparare l’italiano!”[ridendo] Abbiamo un caro amico a Milano, Matteo, lo chiamiamo “Mattenglish” perché lui parla italiano e non importa se fa degli errori. Ha questa meravigliosa e intrepida dote e si fa capire. Noi abbiamo imparato tanto da lui.
Lui è la ragione per cui hai voluto imparare adesso?
- Sì, una delle ragioni. Quando si tratta di inglese, lo uso molto bene perché parlo e scrivo per lavoro. Quindi, quando si tratta d’imparare un’altra lingua, io penso: “Oh mio dio, sto parlando come un bambino, non posso esprimere quello che penso”. Per me, questa è stata una grande barriera. Ma il mio amico Matteo mi ha insegnato che se vuoi andare avanti con una lingua, non devi pensarla così! Devi provarci, fare degli errori. Lui è il mio amico e parliamo sempre in inglese fra noi, quindi perché non anche italiano
Ha un senso ...
- L’italiano è anche una bellissima lingua, con un suono molto bello. Praticamente non mi serve a molto, ma se ti piace l’opera, per esempio, può essere utile … sebbene non abbia mai capito l’opera, almeno adesso potrò capirne il titolo! [ridendo]
Ma non sempre deve essere utile, a volte si può imparare una lingua soltanto per piacere …
- Certo, sono d’accordo!
Come è stata l’esperienza fino adesso, come studente?
- Una delle cose che faccio come lavoro è l’insegnamento agli adulti. Certamente, insegnare agli adulti è molto diverso da insegnare ai bambini. Qui mi sono reso conto che voi capite veramente come farlo, questo è molto importante.
E adesso sei dalla parte opposta …
- Esattamente e mi piace molto. A volte, penso che la ragione per cui le persone studiano è perché uno può essere molto pigro! [ride] Ti siedi e ascolti, ma non hai molto, oltre alla soddisfazione di stare seduto. Il semplice atto di cambiare di posizione mentre impari aiuta molto. Alla Saena Iulia facciamo delle gite, lezioni di cucina, non è soltanto un'esperienza cognitiva ma anche emotiva. Secondo molti studi psicologici, se tu dai a qualcuno un’esperienza emotiva loro ricorderanno molto di più l’informazione collegata a quest’esperienza. Puoi provare cercando le cose che ricordi di più, di sicuro saranno quelle collegate ad un'esperienza emotiva.
Hai avuto quest’esperienza emotiva qui a Scuola?
- Non so te, ma l’ultima volta che io ho abbracciato il mio insegnate durante la mattina, è stata molto tempo fa. Di fatto, non è mai successo! [ridendo] Quindi, è stata un’esperienza molto emotiva, mi piace molto, sento che imparo di più e voglio imparare ancora di più.
Pensi di ritornare per sperimentare più emozioni ancora?
- Mi piacerebbe, non soltanto per la lingua ma anche per l’esperienza. Adesso mi fa un po’ male la testa, è stato difficile per me perché quando impari una nuova lingua sei fuori dal contesto. Ma le persone qui a scuola ti danno degli strumenti per aiutarti a creare il contesto. All’improvviso cominci a capire e tutto ha un senso! Mi sono fatto tre promesse: prendere lezioni su Skype per un anno, cercare un modo per integrare quello che ho imparato e fare esercizio, così non sparisce, e ritornare. Non vedo l'ora!
Ti aspettiamo! Grazie mille Tim.
- A voi, ci vediamo.

 
Fuyuki Maruyama

Japón

 
Frederik Furrer

Suiza

 
Matthias Reichert

Alemania

 
Alice Curran

Estados Unidos

 
Julie Cobb Millazzo

Estados Unidos

 
Donna Theresa Youngblood

Estados Unidos

 
Camille Buccellato

Estados Unidos

 
Elizabeth Monroe-Cook

Estados Unidos

 
Franca Leeson

Canadá

 
Tim Hurson

Canadá

 
Antoinette Lobbato/Nelson

Estados Unidos

 
Ulrike Wilson

Reino Unido

 
Anka Looft

Alemania

 
Jennifer Hötzl

Alemania

 
Leanne Atley

Canadá

 
Chisa Iura

Japón

 
Michael Volino

Estados Unidos

 
Kathleen De Palma

Estados Unidos

 
Viktor Turad

Alemania

 
Julia Szuliman

Hungría

 
Bruce Baltzer

Estados Unidos

 
Robert Comazzi

Estados Unidos

 
Agustín Denegri

Chile

 
Małgorzata Berndt

Polonia

 
Agnieszka Lizon-Baran

Polonia

 
Rosemary Martelli

Estados Unidos

 
Melissa Mellot

Estados Unidos

 
Gillian Verma

Reino Unido

 
Maria Buser

Suiza

 
Ian McDonald

Reino Unido

 
Frank Brinkmann

Alemania

 
Veronique De Bruyne

Bélgica

 
Ana Carolina Belibasis

Honduras

 
Sandro Presta

Suiza

 
Sabrina Oertel

Alemania

 
Stephanie Feder

Estados Unidos

 
Emma Kate Argiro

Australia

 
Robert Totty

Reino Unido

 
 
 
 Estudia online   Area Studio   Verbos italianos   Diccionarios   Periódicos    Radios   Tv
© Scuola Saena Iulia Via Monna Agnese, 20 - 53100 Siena - Italia +39 0577 44155 www.saenaiulia.it info@saenaiulia.it saenaiulia
 Enlaces   Escuelas en Italia   Escuelas en el mundo   Escuelas amigas   Institutos de Cultura   Embajadas italianas   Embajadas en Italia